RHIZOMATIKS RESEARCH ELEVENPLAY KYLE MCDONALD

Figure Discrete
Esecutori umani incontrano corpi generati dal computer, visualizzazioni calcolate del movimento incontrano droni svolazzanti! L’intelligenza artificiale e le macchine di autoapprendimento fanno apparire questa tavolozza inedita di progetti di movimento, progetti che trascendono di gran lunga i confini dell’articolazione umana, consentendo uno sguardo profondo nel mondo astratto dell’elaborazione dei dati. Il team di Rhizomatiks Research, guidato dall’artista, programmatore, designer dell’interazione e DJ giapponese Daito Manabe, riunisce il potere collettivo con un numero di esperti, tra cui i cinque ballerini ELEVENPLAY del coreografo MIKIKO e dell’artista di programmazione Kyle McDonald. Il risultato è un’immagine mozzafiato, realizzata magnificamente, insomma: visivamente sbalorditiva.

KOHEI NAWA

Trono
Questo lavoro cerca di esprimere quella premonizione come un immenso “trono vacante fluttuante”. Se istanze di potere e autorità hanno governato sin dai tempi antichi e le piramidi forniscono un esempio, dobbiamo chiederci cosa ci riserverà il futuro. Creata con riferimento alle forme dei carri delle feste e dei santuari portatili che compaiono nei rituali e nelle festività d’Oriente, la scultura fonde le odierne tecniche di modellazione 3D con applicazioni in foglia d’oro che risalgono all’antico Egitto. Nel centro frontale c’è una stanza vuota, spazio sufficiente per far sedere un bambino di 2-3 anni, suggerendo che la nuova intelligenza è ancora in uno stato giovane. Specchietti luminosi e sferici posti al centro davanti e dietro. Realizzati in lamina di platino, rappresentano “gli occhi che guardano il mondo”, dove quello frontale guarda al futuro e il retro si riflette nel passato.

MAURIZIO CATTELAN

マウリツィオ·カテラン
Маурицио Каттелана
The Ninth Hour

“Una delle opere più note di Cattelan, La nona ora rappresenta Papa Giovanni Paolo II che muore a terra dopo essere stato bloccato da un meteorite. L’immagine mediatica del papa è amplificata nella scultura con la sua espressione di sofferenza. Il titolo del il lavoro allude al momento in cui Cristo grida: “Perché mi hai abbandonato? “e muore in croce. Maurizio Cattelan fa cadere sfacciatamente una meteora a somiglianza di Papa Giovanni Paolo II. Sembra suggerire che anche l’uomo più santo della tradizione cattolica romana possa non essere al sicuro dalla sfortuna. L’opera è stata interpretata in vari Alcuni lo leggono come un commento sulla reputazione della Chiesa cattolica di nutrire scandali sotto la sua superficie morale. Altri lo hanno visto come un suggerimento che anche le sedi di potere più consolidate possono diventare vulnerabili. La Chiesa è un’istituzione stordita e cambiata dal nostro sempre più mondo secolarizzato. Il Papa potrebbe essere un simbolo di resilienza e reinvenzione; una chiamata a trovare nuovi linguaggi affinché la fede e la cultura perenni sopravvivano e si adattino “.