RHIZOMATIKS RESEARCH ELEVENPLAY KYLE MCDONALD

Figure Discrete
Esecutori umani incontrano corpi generati dal computer, visualizzazioni calcolate del movimento incontrano droni svolazzanti! L’intelligenza artificiale e le macchine di autoapprendimento fanno apparire questa tavolozza inedita di progetti di movimento, progetti che trascendono di gran lunga i confini dell’articolazione umana, consentendo uno sguardo profondo nel mondo astratto dell’elaborazione dei dati. Il team di Rhizomatiks Research, guidato dall’artista, programmatore, designer dell’interazione e DJ giapponese Daito Manabe, riunisce il potere collettivo con un numero di esperti, tra cui i cinque ballerini ELEVENPLAY del coreografo MIKIKO e dell’artista di programmazione Kyle McDonald. Il risultato è un’immagine mozzafiato, realizzata magnificamente, insomma: visivamente sbalorditiva.

COMPAGNIA TPO

Farfalle

Da bruco a farfalla, segui la deliziosa trasformazione con Compagnia TPO, una delle principali compagnie italiane di teatro per bambini. Osserva il movimento di una farfalla. Il battito delle sue ali sembra come se un pennello delicato stesse dipingendo l’aria, ma sembra anche una danza. Utilizzando la tecnologia di motion capture, Compagnia TPO ti invita a vivere un’esperienza festosa, giocosa e teatrale. Costellato di momenti di partecipazione, i bambini sono invitati a guardare e unirsi ai ballerini della compagnia. Dipingi con le braccia, componi ninne nanne con i piedi e insegui i bruchi a quattro zampe. Dotato di uno straordinario spazio per le esibizioni sensibile al tocco, Butterflies crea un ambiente immaginario sia per gli artisti che per gli spettatori curiosi.

ELECTRONICOS FANTASTICOS!

Barcodress/Barcodance
ELECTRONICOS FANTASTICOS! Il progetto ha reincarnato vari dispositivi elettronici di consumo in pensione come strumenti musicali come Electric Fan Harp, CRT-TV Drums, Air Conditioner Harp ecc. La band li suona catturando le onde elettromagnetiche. Il progetto Barcodress mira a creare il nuovo tipo di performance di danza. Gli abiti che hanno registrato suoni come motivi a strisce, i ballerini e gli artisti che scansionano gli abiti, insieme creano onde sonore elettriche in tempo reale. Espandendo i principi della registrazione e riproduzione del suono al corpo, esploriamo nuove possibilità per l’espressione della musica e della danza.

JEFFREY SHAW

Disappearance

In this work the movement of a large video monitor mounted on an industrial fork-lift truck creates a virtual representation of a larger than life size ballerina. As the forklift moves the monitor up and down the ballerina is presented from head to toe, and as the forklift truck rotates the ballerina also appears to turn. In this way the monitor functions as a window that gradually reveals the virtual presence of the ballerina who is dancing in the same axis as the rotating forklift truck. Also visible inside the motor compartment of the forklift truck is a small rotating ballerina figurine in front of which a video camera moves up and down. This mechanism is electronically synchronised with the movement of the forklift itself and provides the closed circuit source for the video image of the ballerina that is seen on the monitor screen. Disappearance evokes and celebrates the memory of the ballerina on a music box (a first generation robot) and generates her virtual reconstruction to the extent that the machinery of reproduction itself now incarnates her pirouettes.
video

La La La Human Steps

New Work
Mi Deng and Jason Shipley-Holmes perform

In “New Work” (dance), the viewer was best served by looking at the bodies’ wavering outlines, the women in strapless black leotards and tights, the men in black suits (though sometimes shirtless; costumes by Liz Vandal). Observe the strobe-like effect created by the ferociously waving arms and flexed hands, or the reflections that bounced off the ballerinas’ skin and pink toe shoes. Notice the exaggerated contours of sinewy muscles.

Geoffrey Drake-Brockman

The Coppelia Project
via highlike submit

The Coppelia Project is inspired by the story about a clockwork girl from the 1870 ballet ‘Coppelia’ by Saint-Léon, Nuitter, and Delibes, based on a story by Hoffmann. It also draws the commonplace metaphor of clockwork music boxes, with the little ballerinas that pop up and rotate in front of a mirror when you open the lid. Coppelia is part of the traditional classical ballet repertoire and is performed frequently by ballet companies around the world. It belongs to a small group of enduring stories in Western Culture that directly address the limits of humanity when confronted by our creations. The Coppelia story is unusual in approaching this theme through love and attraction, rather than horror and revulsion, as emphasised by Mary Shelly in ‘Frankenstein’. The Coppelia story deals with some of the issues at the edge of humanity; machines interchangeable with persons, love and attraction confused at this boundary.

WILL DORNER

ويلي دورنر
威利·多纳
Вилли Дорнер
Bodies in urban spaces

Willi Dorner è un artista austriaco che ha realizzato una serie di installazioni/performance di strada sotto il titolo Bodies in urban spaces. In queste i corpi umani e lo spazio pubblico si fondono nel contesto di performance di ballerini e atleti, che prendono possesso di spazi urbani altrimenti scarni, grigi, inanimati e anonimi, provocando un effetto tanto straniante quanto armonioso rispetto alla percezione di quelli.

MONICA PILONI

Ballerina

Per Barclay

Ballerina “Catherine”

Hyperchoreography

An interactive installation between dance

L’ipercoreografia è un’installazione video interattiva a sei schermi. Puoi attivare e controllare il video dei sei ballerini nel lavoro con i tuoi movimenti del corpo. Puoi diventare un ballerino o anche un coreografo del lavoro, sperimentando la gioia illimitata della danza e della danza. L’ipercoreografia è un’esperienza emozionante e stimolante che ti offre una panoramica dell’arte della coreografia e dello screendance. L’ipercoreografia è una nuova installazione concepita dagli artisti dello screendance Simon Fildes e Katrina McPherson della pluripremiata compagnia di produzione indipendente scozzese Goat. L’opera d’arte è stata creata in collaborazione con il coreografo tibetano di fama internazionale Sang Jijia, il produttore musicale veterano Dickson Dee, sei ballerini eccezionali e il creativo locale, LazyAnt.

SARAH MAPLE

Ballerina

KEVIN FRANCIS GRAY

КЕВИНА ФРЕНСИСА ГРЕЯ
케빈 프란시스 그레이
ケビン·フランシス·グレイ
Ballerina