Greg Dunn

brain art
To capture their strikingly chaotic and spontaneous forms, the neurons in Self Reflected are painted using a technique wherein ink is blown around on a canvas using jets of air. The resulting ink splatters naturally form fractal like neural patterns, and although the artist learns to control the general boundaries of the technique it remains at its heart a chaotic, abstract expressionist process.

janaina mello landini

ciclotrama
the artworks have gone through 17 different iterations since 2010, each involving some form of ropes that seem to branch through the air and splay onto surfaces like fractals or a network of neurons.

Tom Beddard

ТОМ БЕДДАРД
box pyramid 1

Dopo il dottorato, il mondo del boom di Internet “dot-com” era più attraente del mondo accademico, quindi Tom è diventato uno sviluppatore web specializzato in sistemi di gestione dei contenuti di e-commerce. Negli ultimi dieci anni Tom ha lavorato per una varietà di agenzie in Scozia e ora lavora attualmente alla 55 Degrees di Glasgow, specializzata in mostre museali interattive e produzione video. Tom si considera un “programmatore creativo”, un tecnico che apprezza anche l’estetica. Il suo sito, subblue.com, è dove scrive programmi e plugin che esplorano la grafica matematica e generativa. Ove possibile, questi esperimenti sono interattivi e hanno il codice sorgente disponibile per il download. L’esposizione del suo sito e dei plug-in Photoshop e After Effects che ha rilasciato hanno portato alla creazione di copertine di libri, video musicali e immagini di scena.